23 Set. 2017 | 18:10
AUTUNNO / l'atlantico metterà fine alla SICCITA'. Ecco perché

Autunno, prime indicazioni a lungo termine

Autunno, prime indicazioni a lungo termine
Giunti ormai in Autunno, con questo articolo proviamo a vedere come proseguirà; analizzeremo le uscite modellistiche sul lungo termine, cercando di dare una prima tendenza a lungo termine.

SITUAZIONE - Le indicazioni di massima, da noi estrapolate dalle nostre simulazioni modellistiche sul lungo termine, disegnano sostanzialmente tre figure bariche principali sullo scacchiere europeo: una prima, depressionaria, collocata mediamente intorno al Regno Unito; una seconda ugualmente depressionaria e questa più fredda di tipo continentale, presente sull'estremo est Europa; una terza, questa un po' più ibrida, mediamente anticiclonicasul centro-sud Europa.

EVOLUZIONE GENERALE - In questo contesto barico, per ciò che ci riguarda più direttamente, potremmo avere una circolazione, nel Mediterraneo centrale, caratterizzata dalla presenza di medie figure anticicloniche.

SUD ITALIA NELLA MORSA DEL CALDO?- Riteniamo che possano avere luogo dei fenomeni violenti, date le circostanze generali anticicloniche e mediamente calde pregresse, con molta energia in gioco nel momento dell'ingresso di fronti nordatlantici, soprattutto sulle regioni centro meridionali. Le aree più a rischio fenomeni violenti potrebbero essere la Toscana, il Lazio, la Sardegna e la Campania, tuttavia possibili anche sui versanti adriatici centrali.

COSA DOBBIAMO ASPETTARCI? - Insomma, facendo un resoconto finale, si prospetta un autunno con temperature nella media al Centro Nord, anche sopra le medie al Sud, con piogge nelle medie o anche superiori alle medie sulle regioni centrali. Piogge sotto la media al Nord e sull'estremo Sud.

Cliccando sul seguente link e mettendo il "MI PIACE" sarete aggiornati in maniera esclusiva ed automatica su tutte le nostre NEWS, a tema meteorologico, ma non solo! Pagina Facebook Ufficiale iLMeteo




Torna alla home notizie